Emulatore 3DS – Android, PC, IOS & Mac

Intro

All’E3 del 2010, precisamente il 15 giugno, venne presentata per la prima volta la console portatile prodotta da Nintendo, la Nintendo 3DS. Sebbene oggigiorno sia diventata la normalità utilizzare una console di gioco con più di uno schermo, in quel periodo storico era considerato una novità eccezionale per gli appassionati del settore videoludico.

Con i dati aggiornati al 30 settembre 2020, si stima una vendita capillare della console di 75.94 milioni di unità, testimoniando la grande considerazione che ha avuto in tutto il mondo.

Questi numeri hanno dato vita anche a quelli che sono gli emulatori 3DS, strumento moderno per riprodurre i videogiochi di un tempo su diversi dispositivi, questi ultimi tecnologicamente più evoluti. Nelle prossime righe analizzeremo i migliori emulatori 3DS per diversi sistemi operativi.

Emulatore 3DS: cos’è

Prima di esaminare nel dettaglio le caratteristiche e gli emulatori 3DS migliori disponibili al download, è opportuno darne una definizione.

Con il termine emulatore si identifica uno strumento, usualmente un software, capace di replicare le funzioni di uno specifico sistema che differisce da quello originale. Un emulatore permette di avviare videogiochi di determinati sistemi, come nel caso del Nintendo, anche da sistemi operativi differenti, nello specifico Android, iOS, Window o Mac.

Bestseller No. 1
Sony PlayStation Classic...
6.285 Recensioni
Sony PlayStation Classic...
  • PlayStation Classic è dotato di 20 giochi precaricati tra cui, Final...
  • Questa console mini è di circa il 45% più piccolo rispetto...
  • Include due controller wired, una scheda di memoria virtuale e un cavo...
Piu VendutoBestseller No. 2
Playstation Felpe con...
693 Recensioni
Playstation Felpe con...
  • FELPA PLAYSTATION PER GAMER -- ordina subito la stilosa felpa con...
  • 100% COTONE -- le nostre felpe con cappuccio bambini e ragazzi sono...
  • DAI 7 AI 15 ANNI -- la nostra felpa PlayStation ragazzo è stata...

Ultimo aggiornamento 2022-11-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Emulatore 3DS: caratteristiche ideali

Non tutti gli emulatori 3DS sono identici tra loro, questi possono differire in molteplici caratteristiche. Benché tutti i software abbiano lo stesso obiettivo, cioè consentire di utilizzare dei videogiochi pensati per Nintendo 3DS, possono presentare specifiche estremamente diverse. In tale contesto è possibile identificarne cinque principali: reattività, fluidità, compatibilità, spazio di archiviazione, requisiti minimi.

Reattività

Installare e utilizzare un software di emulazione 3DS può presentare alcune difficoltà, una su tutte la reattività dei comandi. L’input lag nei software di questa tipologia è una componente essenziale, la scelta di un programma piuttosto che l’altro può fare la differenza per ottenere una maggiore reattività nei comandi.

Fluidità

I giochi originali Nintendo 3DS erano sviluppati per soddisfare le esigenze di uno specifico hardware, inducendo la piattaforma a dei limiti di frame rate. Un emulatore 3DS di ottimo livello, oltre a consentire di giocare alla frequenza di aggiornamento natia, può ottimizzarla per i sistemi più moderni, siano questi ultimi PC o Android e iOS.

Compatibilità

Quando si installa un emulatore 3DS è indispensabile valutare la compatibilità del file utilizzato. Un sistema predisposto per un corretto funzionamento su PC non può essere utilizzato su iOS o altre soluzioni in modo diretto. Verificare la compatibilità è il primo passo per cominciare a sfruttare l’emulatore in modo corretto.

Spazio di archiviazione

Oltre allo spazio fisico necessario per la ISO del gioco utilizzato, è indispensabile tenere in considerazione anche le risorse di sistema per l’archiviazione dell’emulatore stesso. Alcuni emulatori sono estremamente leggeri in termini di dati trascritti sulla memoria fisica, mentre altri necessitano di un numero rilevante di gigabyte per essere utilizzati.

Tale condizione può inficiare sulla stabilità e sulle risorse del dispositivo utilizzato, condizione da valutare prima di iniziare il processo di installazione.

Requisiti minimi

Ogni emulatore necessita di requisiti minimi per poter essere avviato e utilizzato nel migliore dei modi. L’emulazione, sebbene avvenga attraverso un processo di calcolo software, usufruisce della potenza hardware del sistema di riferimento per velocizzare le operazioni.

Un dispositivo performante permette di ottenere più stabilità, più reattività e ovviamente meno calore da dissipare durante l’utilizzo in gioco.

Pubblicità
Bestseller No. 1
Scherma Schermitore Spadaccino...
2 Recensioni
Scherma Schermitore Spadaccino...
  • Il nostro Fioretto Spada Sciabola per Uomo Donna Bambini ddesign...
  • Il nostro design Spadaccino Scherma perfetto per qualsiasi schermitore...
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
Bestseller No. 2
Regalo di scherma Fencer...
  • Regalo divertente per uno schermidore che ama la scherma. Regali...
  • 241 g, taglio classico, collo rinforzato con nastro in twill

Ultimo aggiornamento 2022-11-24 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API


Emulatore 3DS: i vantaggi

Le console Nintendo 3DS siano particolarmente economiche da reperire, nella vendita dell’usato non è complesso trovarne una per giocare, perché utilizzare un emulatore?

La risposta è da ricercare principalmente nei tantissimi benefici che si possono ricavare da un emulatore 3DS, rispetto a una console di vecchia generazione.

Riproduzione fedele dei giochi 3DS

Uno dei punti di forza nell’utilizzare un emulatore 3DS risiede nel poter avviare a schermo i videogiochi di questa particolare console. Oltre alla riproduzione dei contenuti, così come sono stati pensati originariamente, è possibile beneficiare di risoluzioni differenti e soprattutto di salvataggi in tempo reale.

Uno dei punti deboli della console Nintendo 3DS risiedeva nella difficoltà di effettuare salvataggi, questi ultimi possibili solo nei punti stabiliti dal gioco. Con l’emulatore si possono salvare i progressi in qualsiasi momento, memorizzando le informazioni di gioco direttamente sul sistema di archiviazione del dispositivo utilizzato per giocare.

Portabilità su smartphone

Chi utilizza gli emulatori, siano questi per console portatili oppure fisse, può beneficiare del fattore portabilità. La console Nintendo 3DS era celebre per la sua capacità di poter essere trasportata ovunque si desiderasse con grande facilità, condizione replicabile con un emulatore.

Negli ultimi anni sempre più emulatori Android e iOS permettono di portare sempre con sé i giochi 3DS, occupando quei momenti di pausa utilizzando direttamente lo smartphone.

Consumo batteria

Chi possiede una console Nintendo 3DS conosce benissimo i problemi che questa ha nel consumo della batteria. Per quanto si possano utilizzare videogiochi poco esosi in termini energetici, un emulatore permette di gestire molto meglio questo aspetto, basandosi su una batteria più capiente come quella dello smartphone oppure un’alimentazione infinita come quella del proprio PC.

Uno smartphone, in particolare quelli sviluppati per il gioco, garantiscono tantissime ore di utilizzo, soprattutto per il retrogaming.

Risorse di sistema contenute

Ulteriore punto di forza di un emulatore risiede nella sua capacità di essere utilizzato su diversi hardware, anche datati. Non è un caso che i videogiocatori che amano il retrogaming usufruiscano di notebook o computer particolarmente obsoleti per ricreare una piattaforma perfetta per l’emulazione dei giochi, siano essi della Nintendo 3DS o di altre console.

Non vi è la necessità di possedere un sistema con tanta memoria ROM, le ISO per giocare difficilmente superano un gigabyte.

Emulatore 3DS: i limiti

Se i benefici nell’utilizzare un emulatore 3DS sono evidenti, sia per coloro che posseggono già una console Nintendo 3DS sia per coloro che ne hanno avuta una, è opportuno sottolineare anche i limiti di utilizzo di tali software.

Legalità

Un emulatore è un software legale pensato per riprodurre quelle che sono le ISO dei giochi originali prodotti per la console di riferimento, in questo caso la Nintendo 3DS. Tale condizione pone i videogiocatori nella condizione di utilizzare solo i giochi di cui dispongono una copia originale.

Sebbene non sia indispensabile creare un’immagine ISO direttamente dal proprio gioco originale, è indispensabile comprendere la differenza tra download lecito e illecito.

Tutti i videogiochi della console Nintendo 3DS in proprio possesso, cioè in copia originale, possono essere utilizzati senza alcun problema, anche scaricandoli da piattaforme di terze parti non ufficiali. Nel caso in cui si utilizzasse un emulatore con videogiochi Nintendo 3DS di cui non si dispone della copia fisica originale, si incorre in un’irregolarità.

Emulatore 3DS: i migliori per PC, Mac, Android e iOS


Preso atto di cosa sia, delle caratteristiche e soprattutto dei vincoli che si hanno nel poter utilizzare tale strumento, è opportuno dare uno sguardo a quelli che sono gli emulatori 3DS migliori disponibili per sistemi operativi Windows, Mac, Android e iOS.

Citra – PC, Mac e Linux

Tra gli emulatori migliori in assoluto per riproporre i videogiochi per la Nintendo 3DS figura Citra 3DS Emulator. Il programma permette di visualizzare a schermo tutti i giochi di questa piattaforma, su sistemi operativi Mac, Windows e Linux.

Da un punto di vista tecnico si caratterizza per una grafica 3D con maggiore risoluzione rispetto alla console ed è dal 2015 uno dei punti di riferimento per l’emulazione per i giochi Nintendo 3DS.

Per quanto sia uno dei software più utilizzati, non si presenta con un’interfaccia dedicata, ma deve essere avviato utilizzando la canonica linea di comando. Risulta essere tra i più celebri poiché permette una grande versatilità di funzioni, dalla visualizzazione contemporanea di più display, al monitoraggio della pressione su schermo.

Chi è alla ricerca di un emulatore potente e ricco di funzionalità troverà in Citra la soluzione ideale, a discapito di qualche linea di comando da imparare a memoria per eseguire i giochi desiderati.

DeSmuME – PC

Altro emulatore di grande rilevanza per il mondo PC è DeSmuMe, questo software consente non solo di riprodurre le ISO dei giochi 3DS, ma permette di accedere a tantissimi videogiochi senza costi supplementari.

Da un punto di vista tecnico l’emulatore utilizza una tecnologia a 32 bit che difficilmente è presente in altri software di questa tipologia. Ma oltre a un’evoluzione tecnologica di assoluto livello, gli appassionati utilizzano DeSmuMe soprattutto per i continui aggiornamenti offerti dagli sviluppatori.

Fino a pochi anni fa questo programma era tra i meno affidabili, ricco di bug e in molti casi offriva una pessima esperienza di gioco. Attualmente rappresenta uno dei migliori software presenti sul web per emulare su PC i giochi Nintendo 3DS, ma bisogna scaricare sempre l’ultimo aggiornamento per ottenere le massime prestazioni possibili.

Nell’ultima versione sono stati aggiunti i supporti per il 3D e una risoluzione di gioco molto più alta. Chi ama la funzione GPU Scaling Factor troverà in questo emulatore una risorsa importante.

R4 3DS – PC

Soluzione alternativa per avviare sul proprio PC Windows è R4 3DS, sebbene non sia compatibile con qualsiasi videogioco prodotto per questa console, garantisce una percentuale molto alta con i prodotti commercializzati. Nello specifico, i titoli usciti negli ultimi anni della Nintendo 3DS difficilmente riusciranno a mostrarsi a schermo con un’ottima qualità.

Questo software ha attirato l’attenzione di tantissimi appassionati poiché emula, oltre ai giochi della celebre console, anche l’interfaccia principale.

Ma oltre a una grafica particolarmente familiare agli utenti, garantisce una buona riproposizione dei giochi, proprio come la piattaforma originale.

L’emulatore consente di caricare le ISO del gioco e di poter modificare i pulsanti della tastiera in modo da regolarli in base alle proprie esigenze. Una soluzione sicuramente valida per chi è alla ricerca di un’emulazione volta ai primi giochi presentati per Nintendo 3DS, mentre non è consigliabile per tutti coloro che vogliono emulare i titoli più recenti.

3DMOO – PC e Linux

Tra gli emulatori open source più interessanti per emulare i giochi Nintendo 3DS figura 3DMOO. Sebbene il software permetta di emulare i giochi con grande facilità e qualità visiva, questo presenta dei punti di forza e di criticità da valutare.

All’interno del software è possibile ricercare le ISO sfruttando GitHub, ma non si possono scaricare direttamente in modo ufficiale.

Negli ultimi mesi sono stati riscontrati anche dei crash improvvisi del programma sia su sistemi operativi Windows che Linux. Forse non sarà la soluzione ideale per chi è alla ricerca di un emulatore affidabile, ma è una risorsa molto importante per chi ha l’esigenza di trovare in pochissimi secondi i giochi di questa piattaforma.

Gli sviluppatori hanno promesso aggiornamenti che daranno nuova vita a questo programma, le loro capacità si sono dimostrate all’altezza nel corso del tempo.

L’interfaccia potrebbe non essere l’ideale per chi è alla ricerca di un emulatore versatile, 3DMOO svolge il proprio compito in modo diretto, senza particolari personalizzazioni.

NO$GBA – PC

Tra i migliori emulatori di Nintendo 3DS c’è sicuramente questo freeware, capace di riprodurre non solo giochi 3DS, ma anche quelli del Gameboy Advance.

L’interfaccia iniziale, già suddivisa in due schermi, permette di replicare in modo esemplare l’esperienza di gioco presente sulla console originale.

Questo software è diventato particolarmente celebre tra i fan della piattaforma, poiché permette anche di emulare giochi in modalità multiplayer locale. Tale caratteristica consente di giocare anche con i propri amici senza alcun problema sulla tastiera del computer.

Sebbene sia necessario avviare la modalità di compatibilità con Windows Vista e XP, resta una valida alternativa ai programmi analizzati in precedenza.

Nella versione base freeware permette di giocare con tranquillità, ma se si vogliono ottenere funzione aggiuntive è necessario acquistare la versione a pagamento. Il software a pagamento riceve costantemente gli aggiornamenti per ottimizzare i giochi di Gameboy Advance e Nintendo 3DS.

Drastic DS Emulator – Android

Non tutti amano giocare con un emulatore per PC, puntando direttamente alle versioni per dispositivi mobile. Uno degli emulatori più celebri per Android è sicuramente Drastic DS Emulator, celebrità data dalla facilità e immediatezza di utilizzo.

Tra le caratteristiche che rendono questo software un’ottima soluzione figurano la velocità di elaborazione dei dati e una grafica eccellente durante la visualizzazione dei giochi a schermo.

Le funzionalità permettono di gestire nel migliore dei modi l’hardware e il software, interagendo anche con altri applicativi per il salvataggio dei progressi, come Google Drive e simili.

Interessante anche la possibilità di avviare più giochi contemporaneamente e di modificare i pulsanti per il gioco a seconda del titolo utilizzato.

Si aggiunge a tali caratteristiche anche la sincronizzazione con Google Play, che permette di ripristinare i giochi nel caso in cui si verificassero problemi tecnici inaspettati.

Un emulatore di altissimo livello per uno smartphone Android, che ogni appassionato di Nintendo 3DS dovrebbe installare.

NDS Emulator – Android

Emulatore alternativo per il proprio sistema operativo Android è sicuramente NDS Emulator. Nella sua versione gratuita permette di avviare giochi della console, con la comparsa di qualche banner pubblicitario.

Da un punto di vista grafico si presenta con un’interfaccia estremamente semplice e reattiva, capace di adattarsi anche ai display di dimensioni rilevanti degli smartphone di fascia alta.

Funzioni interessante sono il multitouch e la compatibilità con controller e tastiere esterne. A differenza di tantissimi altri emulatori implementa anche la vibrazione per il controller, garantendo la massima esperienza di gioco, proprio come su Nintendo 3DS.

La personalizzazione dei tasti è molto semplice e intuitiva, questa consente di avviare formati usualmente non presenti in altri software, come quelli compressi. Chi vuole ridurre al minimo lo spazio delle ISO può utilizzare file .ZIP per i propri giochi preferiti.

Alcuni videogiocatori utilizzano questo software anche su tablet, sebbene sia possibile farlo con ottimi risultati, gli sviluppatori consigliano di utilizzarlo su smartphone di fascia medio-alta.

Pretendo NDS Emulator – Android

Altro emulatore interessante per Android è sicuramente Pretendo NDS Emulator. Questo permette di emulare i giochi 3DS non solo su smartphone, ma anche su tablet di dimensioni importanti.

Grazie alla compatibilità con formati RAR, ROM, DSOR e tanti altri è possibile emulare tantissimi giochi scaricandoli da piattaforme web differenti. Si consiglia di acquistare sempre legalmente i giochi da avviare, come specificato nelle righe precedenti.

Ma oltre alla capacità di emulare qualsiasi tipologia di gioco per Nintendo 3DS, consente anche di salvare istantaneamente i progressi di gioco.

Tantissimi videogiocatori preferiscono questo software per la sua funzione di incremento della velocità, quest’ultima possibile grazie alla disattivazione della musica o di alcuni aspetti grafici.

Pretendo NDS è una soluzione che non necessita di particolari competenze per la configurazione iniziale, anche un neofita potrà approcciarsi all’emulazione senza consultare guide specifiche.

iNDS – iOS

Analizzando gli emulatori della controparte Apple, tra i migliori software figura iNDS. Per quanto sia compatibile con la gran parte dei dispositivi iOS, il sistema operativo deve essere basato su iOS 9 o su versioni successive.

Oltre a tale specifica è opportuno richiedere il jailbreak del dispositivo per poter avviare il software di emulazione. Nella condizione in cui non si possedesse un iPad jailbroken o iPhone non sarebbe possibile utilizzarlo.

Entrando più nello specifico delle caratteristiche di questo emulatore, si riscontrano delle analogie con l’emulatore NDS4iOS, infatti, ne è il degno successore.

Il programma consente di visualizzare a schermo i giochi a 60 frame per secondo, garantendo il salvataggio automatico. Moltissimi utenti usufruiscono di questo programma per la sua capacità di attivare o disattivare il touchscreen, a favore del controller di gioco preferito.

Affinché si possa scaricare l’emulatore è indispensabile usufruire di TweakBox o Cydia Impact, non è presente né sull’App Store di Apple né nei formati tradizionali su web.

Un emulatore completo, sicuramente affidabile per i possessori di iOS.

RetroArch – Android, iOS e PC

Quando si ha la necessità di emulatore dei giochi, siano questi per Nintendo 3DS oppure per altre piattaforme, RetroArch è quasi sempre la soluzione migliore e più consigliata.

La sua capacità di funzionare su quasi tutte le piattaforme dà l’idea di quanto sia un punto di riferimento per gli appassionati del gaming.

Per quanto questo software non sia esclusivamente un emulatore per Nintendo 3DS, garantisce ottime performance per questa piattaforma.

Lo sviluppo del programma verte sulla semplificazione di utilizzo, infatti, sarà possibile gestire al meglio le ISO grazie al riconoscimento automatico dei giochi. Anche la compatibilità con i gampad è eccellente, la gran parte dei controller commercializzati vengono riconosciuti velocemente da RetroArch. Infatti, non vi è la necessità di dover configurare il gamepad, basterà collegarlo al dispositivo e cominciare a giocare una volta avvenuto il riconoscimento automatico.

Sul web è possibile scaricarlo da tantissimi siti web, ma si consiglia di effettuare il download dalla piattaforma ufficiale, in modo da ottenere sempre l’ultima versione disponibile e aggiornata.

NDS4iOS – iOS

Ultimo emulatore consigliato per iOS è NDS4iOS, software dallo stampo classico che permette di avviare la gran parte dei giochi 3DS senza alcun problema.

Tra le caratteristiche più importanti figura la sua capacità di sincronizzarsi con Dropbox, piattaforma in cloud realizzata per l’archiviazione dei dati. Grazie alla sincronizzazione con Dropbox è possibile caricare le ISO direttamente dal cloud, invece che dal proprio smartphone, riducendo i tempi di trascrizione dei file.

Come la gran parte degli emulatori, anche questo programma permette di salvare i progressi in tempo reale, dando modo ai giocatori di cominciare la partita quando desiderano. Funzionalità interessante è da ricercare anche nel salto dei fotogrammi, utile per superare aree più complesse del gioco.

Le Tv con Airplay possono essere sincronizzate al software contemporaneamente al dispositivo mobile, dividendo i consueti due schermi della console Nintendo 3DS tra smartphone e televisione.

Emulatore eccellente, ma non è semplicissimo da reperire.

Emulatore iOS: i limiti della piattaforma Apple

La distribuzione di emulatori per sistemi operativi Android e Windows è molto più ampia, tantissimi sviluppatori ogni anno presentano software capaci di riprodurre giochi della console Nintendo 3DS sul proprio PC oppure smartphone Android, ma perché accade ciò?

La risposta a tale quesito è da ricercare nei vincoli di Apple, non particolarmente propensa ad applicazioni che possono ridurre la sicurezza del sistema.

I sistemi Android, data la semplicità di accesso al root e ad altre funzioni interne, consentono agli sviluppatori una programmazione più semplice e veloce, svincolata da limiti spesso frustranti.

Gli emulatori migliori per iOS, sebbene riescano a funzionare su un dispositivo jailbroken, dopo pochi mesi vengono usualmente limitati, perdendo di fatto l’attenzione da parte degli sviluppatori.

L’emulazione su sistemi iOS e Mac è possibile, ma è complesso utilizzare un software capace di essere efficace nel tempo. Acquistare un Nintendo 3DS usato potrebbe essere una soluzione più semplice e funzionale.

Emulatore 3DS: come scegliere

Come si evince dalle righe precedenti, non tutti gli emulatori sono identici tra loro, molti di questi presentano funzionalità differenti. Ma come scegliere un emulatore ideale, considerando le proprie esigenze di gioco? Per avere un quadro più dettagliato possibile del software da utilizzare, analizziamo i parametri fondamentali da valutare.

Risorse a disposizione

Installare un emulatore su uno smartphone di fascia bassa non garantisce sicuramente le stesse prestazioni di un software installato su un modello di fascia alta. Sebbene questa tipologia di programma non necessiti di risorse eccessive per un corretto funzionamento, è indispensabile valutare le risorse a disposizione.

Alcuni emulatori sono particolarmente leggeri, mentre altri necessitano di un hardware e di conversioni video dedicate per funzionare nel migliore dei modi. Un software con tantissime funzioni, se non ottimizzato al meglio, deve essere installato su un sistema performante.

Sistema operativo

Molti utenti compiono l’errore di voler installare un emulatore Android su sistemi iOS. Per quanto non si riesca nemmeno a iniziare l’installazione, è opportuno scaricare il software più indicato per il dispositivo a disposizione.

Tale condizione è evidente non solo nei dispositivi mobile, ma anche per Windows e Mac, alcuni emulatori necessitano di specifiche edizioni o aggiornamenti dei sistemi operativi per funzionare.

Valutare l’emulatore in base al sistema operativo è un buon modo per eliminare gran parte dei problemi tecnici e di compatibilità. Alcuni gamepad funzionano solo su determinate macchine di gioco, con sistemi operativi aggiornati.

Giochi di riferimento

La scelta dell’emulatore è vincolata anche al gioco che si preferisce giocare. Sebbene ogni emulatore per Nintendo 3DS permetta una buona esperienza di gioco sulla gran parte dei titoli commercializzati, alcuni di questi hanno maggiore fluidità su specifichi codec emulati.

Optando per l’emulatore migliore si potranno ottenere prestazioni più soddisfacenti. Per trovare l’emulatore adatto per il gioco preferito è intelligente consultare la community, sempre molto attiva per retrogaming e compatibilità.

Grafica

Oltre all’interfaccia principale, che può presentarsi con diverse grafiche o completamente priva di esse, uno degli aspetti più importanti da valutare in un emulatore è la renderizzazione 3D in tempo reale.

I giochi Nintendo 3DS non sono sicuramente eccezionali da un punto di vista grafico, considerando le dimensioni dello schermo della console e l’epoca di utilizzo. Un ottimo emulatore consente di migliorare la grafica del gioco, garantendo una resa piacevole anche su schermi più ampi come quelli del PC o di uno smartphone da più di 6 pollici.

Si consiglia di evitare gli emulatori che renderizzano immagini opache, meglio optare per soluzioni con colori accesi.

Salvataggi

Uno degli aspetti più interessanti degli emulatori è la possibilità di salvare in qualsiasi momento la partita avviata. Per quanto tale funzionalità sia presente in quasi tutti i software, la gran parte di questi permette solo il salvataggio in locale.

Gli emulatori migliori offrono la funzione di salvataggio in cloud e di sincronizzazione con altre piattaforme, garantendo al videogiocatore di poter accedere ai giochi preferiti in qualsiasi momento. Il salvataggio sincronizzato può aiutare molto chi gioca costantemente con il proprio emulatore.

Audio

Le musiche e i suoni dei giochi della console Nintendo 3DS sono indimenticabili, riuscire a riprodurle nel migliore dei modi sul proprio dispositivo garantirebbe un’immersione maggiore.

Bisogna assicurarsi che l’emulatore sia compatibile con gli altoparlanti e con le cuffie, così da ottenere un suono pulito e sincronizzato con le immagini a schermo.

Risoluzione nativa

Non tutti gli emulatori permettono di scegliere la risoluzione con cui avviare il gioco del Nintendo 3DS. Alcuni software si caratterizzano per la riproduzione di giochi in risoluzione natia, senza apportare alcuna modifica all’immagine a schermo.

Per quanto i puristi del genere apprezzino tale funzione, è molto importante servirsi di un programma capace di adattare la risoluzione al dispositivo e alle esigenze di chi lo utilizza. Riuscire a ottenere una risoluzione maggiore usualmente garantisce un risultato migliore, ma non bisogna esagerare se non si vogliono ottenere immagini non conformi al formato originale.

Emulatore 3DS PC: come installarlo

L’elenco appena effettuato degli emulatori, per quanto possa definire le funzionalità e le caratteristiche di un software, non rendono l’idea di come poterlo installare. Vediamo i passaggi da effettuare per poterne beneficiare senza problematiche inaspettate.

Prima di tutto bisogna sottolineare che prenderemo in considerazione solo emulatori che funzionano su sistemi operativi Windows 7/8/8.1/10 e 11. Preso atto di ciò è opportuno valutare i requisisti minimi che un computer deve possedere per soddisfare le richieste di un emulatore. Il PC dovrà essere munito di chip grafico integrato di buon livello o di una scheda grafica dedicata, di un supporto al GL 3.2 e un processore Intel i3 o leggermente inferiore.

Valutati questi parametri, il primo passo risiede nello scaricare l’emulatore, prenderemo come esempio Citra, che rappresenta uno dei più famosi. Una volta scaricato il software, bisogna estrarre la cartella e il suo contenuto dove si desidera. Aprendo la cartella bisogna necessariamente installare il BIOS ed eseguire le istruzioni presenti all’interno del file.

Moltissimi utenti preferiscono utilizzare software Android per emulare i giochi 3DS sul proprio PC, ciò è possibile grazie a un ulteriore emulatore di Android denominato Bluestacks.

Bisogna scaricare questo applicativo e installarlo, per poi utilizzarlo come un dispositivo Android sul proprio Windows. Unica nota da tenere in considerazione è l’accesso al Play Store di Google; infatti, Bluestacks permette di scaricare tutte le App di questo negozio online.

Nel caso specifico, Citra non è disponibile per sistemi Android, ma si possono scaricare quelli elencati precedentemente.

Emulatore 3DS Android: come installarlo

Soluzione alternativa al PC è sicuramente l’emulazione su Android, ma come installare l’emulatore senza particolari disagi e file malevoli?

Prima di tutto è essenziale trovare la piattaforma che dispone dell’emulatore, cioè un sito web che metta a disposizione un software verificato capace di emulare i giochi Nintendo 3DS sullo smartphone. Si consiglia di optare per piattaforme conosciute oppure attingere i file .exe dal sito ufficiale dell’emulatore.

Benché sul Play Store di Google siano presenti diversi emulatori affidabili, i migliori sono usualmente disponibili su piattaforme di terze parti, con APK da installare.

Identificata la piattaforma sicura, si può provvedere al download del software, terminato quest’ultimo bisogna aprire la cartella e avviare il programma.

Nel caso in cui non si avessero le autorizzazioni per le fonti sconosciute, sarebbe opportuno aprire le Impostazioni e recarsi nella sezione Sicurezza e subito dopo in Gestione applicazioni. Da qui selezionare l’opzione Attiva origini sconosciute.

Riaprendo la cartella di download sarà possibile avviare l’installazione del file. Usualmente il tempo dell’installazione comporta alcuni minuti di attesa, condizione dovuta alla mole di file compressi presenti all’interno del file .exe.

Completata l’installazione, l’emulatore comparirà con la sua canonica icona all’interno del drawer delle applicazioni. Da qui sarà possibile avviarlo e procedere al caricamento del gioco e delle impostazioni di comandi e risoluzione grafica.

Emulatore 3DS iOS: come installarlo

Come evidenziato più volte nei paragrafi precedenti, un sistema operativo iOS è particolarmente vincolante per gli sviluppatori di emulatori. Tale condizione induce ad avere più sistemi di installazione per questa tipologia di software. Analizziamo i due sistemi più utilizzati: con Cydia e senza jailbreak.

Per provvedere a installare un emulatore con Cydia è importante partire da un sistema operativo con iOS 11 oppure 12. Verificata la tipologia di sistema operativo è opportuno utilizzare lo strumento denominato LiberiOS, in modo da attivare il jailbreak.

Terminata la procedura di jailbreak è possibile avviare Cydia e cercare quelli che sono gli emulatori 3DS desiderati. Trovato l’emulatore desiderato è possibile provvedere alla sua installazione.

Completato il processo di installazione, comparirà un’icona dell’emulatore nella schermata principale del dispositivo, da cui si potrà avviare il software e cominciare a utilizzarlo.

Nel caso in cui non si volesse utilizzare uno strumento per sbloccare il jailbreak, bisognerebbe adottare questo secondo metodo.

Prenderemo il caso dell’emulatore Nintendo 3DS per aggirare il jailbreak; infatti, tale programma non necessita dello sblocco forzato, ma si avrà bisogno di un sistema operativo iOS 11 oppure iOS 12.

Il procedimento consiste nello scaricare e installare AppValley, un’applicazione con cui si possono ricercare diversi software interessanti, non solo per l’emulazione.

Avviando AppValley è opportuno cercare l’emulatore Nintendo 3DS e installarlo. Completata la fase di installazione sarà necessario riavviare lo smartphone.

Inizializzando l’emulatore sarà possibile caricare le ISO oppure i file compressi e avviare la partita desiderata. Tale applicazione funziona non solo su iPhone, ma anche su iPad Air, e iPad Mini.

Conclusioni

Negli ultimi anni lo sviluppo di emulatori per Nintendo 3DS è in crescita, la passione per questa storica console e i suoi giochi è sempre molto forte tra chi ha vissuto quest’epoca d’oro dei videogiochi.

La scelta di un emulatore però non è così semplice come si possa pensare, oltre alle compatibilità da valutare, bisogna fare attenzione anche alle funzionalità messe a disposizione e alla facilità di utilizzo.

Sebbene un emulatore di qualità non necessiti di competenze informatiche di alto livello per essere utilizzato, chi vuole ottenere il massimo dagli stessi dovrà necessariamente impegnarsi tra impostazioni, risoluzioni e hardware. Gli emulatori elencati nelle righe precedenti sono tra i migliori, ma nel corso del tempo altri sviluppatori daranno vita a progetti ancora più validi e meno impegnativi per il proprio sistema di gioco.