Fifa 23 – Novità, data di uscita, Licenze, Prezzo & tanto altro

Intro

Dopo una splendida stagione calcistica che ha visto moltissime sorprese e riconferme, sono tantissimi i giocatori amanti del calcio virtuale che non vedono l’ora di mettere le mani sul nuovo gioco di calcio della EA. FIFA è uno dei titoli più famosi e amati in tutto il mondo, che riesce ad avere ogni giorno milioni di utenti che si collegano online per provare formazioni e divertirsi con il simulatore di calcio più giocato al mondo. I videogiocatori si aspettano una serie di cambiamenti alle modalità online di FIFA 23 ed anche un miglioramento per quanto riguarda il rating e il design grafico di moltissimi giocatori.

Piu Venduto
FIFA 23 Standard Edition XBOX…
  • OGGETTO GIOCATORE SQUADRA DELLA SETTIMANA 1: Oggetto giocatore non…
  • OGGETTO KYLIAN MBAPPÉ IN PRESTITO: Per 5 partite FUT
  • AMBASCIATORE FUT A SCELTA IN PRESTITO: Scegli tra Davies, Son o…

Ultimo aggiornamento 2022-09-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L’azienda americana si trova in un periodo di evoluzione, in cui porterà molte novità e cambiamenti al suo titolo più importante e noto a livello internazionale.

Ora però siamo in estate inoltrata e con il caldo, un pensiero inizia a vagare tra gli amanti dei videogiochi di calcio, in tanti stanno già iniziando a sentire che il tempo sta passando e tra qualche mesetto uscirà FIFA 23. Si fantastica sulle novità che potrebbe portare, sui miglioramenti rispetto al capitolo precedente e soprattutto sulla data d’uscita con cui potremo finalmente vedere e giocare il nuovo titolo.

Non manca molto all’uscita del prossimo capitolo della famosissima serie di FIFA, e in questo articolo daremo una risposta a tutti i dubbi che stanno emergendo su questo titolo, come quelli riguardo al nome, al prezzo e alla data d’uscita.

FIFA 23 o EA Sports FC, ecco come si chiama il nuovo titolo

Abbiamo appreso da fonti ufficiali che il nuovo capitolo si chiamerà FIFA 23 e a quanto pare sarà l’ultimo gioco di EA Sports che avrà questo nome.

Il motivo di questa scelta riguarda il contratto per i diritti di denominazione di EA che terminerà a fine 2022. Questo contratto era stato siglato dalla EA con la FIFA e dalla stagione 2023-2024, il seguito di FIFA 23 si chiamerà EA Sports FC.

Anche con il futuro cambio di nome, non ci saranno grandi differenze per i videogiocatori, dato che anche nei prossimi anni EA Sports continuerà ad avere la maggior parte dei diritti ufficiali dei campionati e delle competizioni internazionali. Tra le partnership esclusive troviamo quelle con UEFA Champions League, UEFA Europa League, UEFA Conference League, Serie A, Premier League, La Liga, Ligue 1, Bundesliga, MLS e molte altre.

Ora che abbiamo chiarito questo dubbio, vediamo altri dettagli del nuovo simulatore calcistico.

Data di uscita del gioco

Siccome sono in tanti i giocatori che hanno voglia di vedere questo titolo il prima possibile, vediamo subito quale dovrebbe essere la data ufficiale di uscita.

In base ad alcuni aggiornamenti molto interessanti sulla data d’uscita ufficiale del gioco sviluppato da EA Sports, possiamo dire che manca davvero poco, anche guardando le date d’uscite dei capitoli precedenti. Secondo quanto riportato da alcuni noti leakers, la data d’uscita di FIFA 23 dovrebbe essere il 30 settembre 2022. Questa data non è stata confermata da EA e quindi non è ancora ufficiale, sembra però una data simbolica entro cui il gioco quasi certamente uscirà.

Come ben sappiamo, EA solitamente anticipa di qualche settimana l’uscita di FIFA per cui ci aspettiamo di trovarlo sugli scaffali anche prima del 30 settembre, ma in ogni caso, dobbiamo aspettare un annuncio ufficiale dell’azienda per essere sicuri.

FIFA 23 sarà free to play o dovremo comprarlo?

Confermato: Fifa rimarrà un gioco a pagamento almeno per quest’anno.

FIFA 23 Standard Edition PS5 |…
  • OGGETTO GIOCATORE SQUADRA DELLA SETTIMANA 1: Oggetto giocatore non…
  • OGGETTO KYLIAN MBAPPÉ IN PRESTITO: Per 5 partite FUT
  • AMBASCIATORE FUT A SCELTA IN PRESTITO: Scegli tra Davies, Son o…

Ultimo aggiornamento 2022-09-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Guardate il nostro nuovo video per capire come potete acquistare fifa 23 ultimate edition a soli 65 euro.

Eccoci con una delle domande più gettonate sul nuovo capitolo in uscita, che attanaglia tantissimi player che sperano di vedere EA fare una mossa di mercato simile a quella operata da PES diventato eFootball.

Già dall’anno scorso si erano sparse moltissime voci sulla possibilità che il nuovo FIFA sarebbe diventato free to play e quindi scaricabile gratuitamente. Queste voci sono state tutte originate da un tweet di un famoso leaker e sono rimbalzate su moltissimi siti e pagine di social media. Quello che sappiamo però, è che EA Sports non ha mai confermato questa notizia e quindi, la possibilità di vedere FIFA 23 gratis al momento è solamente un rumour non ufficiale.

Attenzione però, dato che negli ultimi mesi abbiamo visto moltissimi leaks divenire realtà in tempi brevi, non è quindi da escludere una mossa sorpresa da parte dell’azienda americana che potrebbe rendere i nuovi capitoli del simulatore di calcio davvero gratuiti.

Abbiamo tre possibili ipotesi su quello che potrebbe accadere, la prima è che possa nascere una versione free to play di FIFA, ma limitata solamente a FUT, un po’ come è già successo qualche anno fa con PES. Un’altra idea abbastanza probabile è che in futuro quando uscirà EA Sports FC, potrà essere un gioco gratis, mentre FIFA 23 sarà a pagamento come i titoli precedenti ad esso. Un’altra ipotesi meno probabile ma pur sempre fattibile, è che la versione standard di FIFA 23 uscirà come gioco free to play, ma sarà possibile acquistare le versioni speciali che contengono pacchetti ed oggetti speciali di Ultimate Team come la famosa Ultimate Edition.

Nel caso in cui FIFA 23 resti un gioco a pagamento, anche senza notizie ufficiali possiamo immaginare facilmente quali siano i prezzi delle varie edizioni, vediamoli subito:

  • FIFA 23 Standard Edition – Prezzo: 69,99€ per la versione PS4 e Xbox One, 79,99€ per la versione PS5 e Xbox Series X/S. Per quanto riguarda la Nintendo Switch e la versione PC, sicuramente si aggireranno su un prezzo leggermente più basso rispetto alla versione PS4 e Xbox One.
  • FIFA 23 Ultimate Edition – Prezzo: 99,99€ sia per la versione next-gen che quella old gen, con la possibilità di giocare con 4 o 5 giorni di anticipo rispetto alla data di uscita ufficiale. Questa versione speciale di FIFA 23 ci permetterà di ottenere anche alcuni vantaggi interessanti su Ultimate Team, come la presenza di pacchetti speciali che riceveremo settimanalmente e altri oggetti esclusivi.

Chiaramente ci sarà anche uno sconto speciale e dei vantaggi riservati ai possessori dell’abbonamento EA Play e agli acquirenti di FIFA 23 in versione digitale, che troveremo come ogni anno in una speciale voce nel menù di FIFA 22 che apparirà quando diventeranno disponibili i preordini.

Annunci ufficiali, trailer, copertina e demo di Fifa 23

Solitamente gli annunci ufficiali di EA sui nuovi FIFA sono sempre passati dall’E3, la fiera di Los Angeles il cui nome completo è Electronic Entertainment Expo, che solitamente tiene luogo a inizio giugno. In questo famosissimo evento, tutte le più importanti aziende del settore dei videogiochi presentano i titoli in uscita nei mesi e negli anni successivi. Quest’anno ad inizio giugno la consueta fiera di Los Angeles non si è tenuta ed è stata tristemente cancellata. La stessa cosa è accaduta anche alla conferenza EA Play Live che EA ha sempre organizzato nei giorni vicini all’E3.

Electronic Arts ha solamente rilasciato un comunicato interessante ma molto nebuloso, dove viene affermato: “Nei nostri rinomati studi di sviluppo stanno accadendo cose entusiasmanti e quest’anno riveleremo maggiori dettagli su questi progetti, quando sarà il momento giusto”.

A quanto pare al momento è solo EA a conoscere i dettagli della presentazione del nuovo titolo, e sarà l’azienda stessa a decidere di svelarli nel momento giusto, per cui non ci resta che attendere ancora un po’, magari sperando che decidano di presentare il nuovo titolo come un nuovo free to play.

Al momento, è impossibile fornire una data precisa per l’annuncio, e quindi è difficile anche sapere quando ci sarà il rilascio del primo teaser trailer del nuovo FIFA, possiamo però ipotizzare che l’annuncio del nuovo titolo avverrà a breve. Solitamente gli annunci della EA avvengono nelle prime settimane di Luglio, per cui probabilmente tra pochi giorni avremo nuove informazioni più precise ed ufficiali.

Per quanto riguarda la copertina, quasi sicuramente troveremo di nuovo il fuoriclasse del PSG, ovvero Kylian Mbappé, che ha da poco rinnovato con il club parigino. Sembra infatti poco credibile che per la copertina dell’ultimo FIFA, EA Sports scelga di mettere sotto contratto un giocatore differente rispetto a quello degli ultimi anni.

A livello di demo, come ben sappiamo, negli ultimi anni non ne sono state rilasciate. Per questo motivo ci sembra alquanto improbabile che venga messa online una versione demo di FIFA 23, anche se speriamo di essere smentiti e provarlo il prima possibile. Quello che rende ancora più probabile questa possibilità, è il fatto che EA permetterà agli utenti abbonati ad EA Play di provare la versione completa del gioco per 10 ore, in anticipo rispetto alla data di uscita ufficiale. Questo serve chiaramente a fare in modo di invogliare gli utenti a provare e sottoscrivere l’abbonamento, e questo toglie le possibilità di uscita di una demo.

Cross Play e Next Gen nel di FIFA 23

Abbiamo visto recentemente EA Sports avviare alcuni test esplorativi per il cross play su FIFA 22, attraverso un aggiornamento del gioco. Questo permette a chi gioca su console Next Gen come la Playstation 5 di sfidare e giocare in cooperativa con utente che giocano da Xbox Series X, S e Google Stadia.

Il cross play di FIFA 22 al momento è limitato a due modalità, ovvero Amichevoli online e Stagioni Online. Al momento, salvo ulteriori patch, non è possibile sfruttare il cross play su altre modalità online come FUT e Pro Club.

Nel caso in cui i test su FIFA 22 siano andati a buon fine per l’azienda americana, ci sono ottime possibilità che il cross play in FIFA 23 venga utilizzato ed esteso a tutte le modalità e incluso soprattutto in Ultimate Team, dove in questo caso oltre sfidare giocatori da altre piattaforme, potrebbe nascere un grandissimo mercato unico di compravendita delle carte.

Al momento è ancora un mistero sapere se nel nuovo titolo il cross play sarà limitato solamente alle console ed i PC Next Gen, oppure ci sarà un cross play vero e proprio che permetterà agli utenti di giocare con altri utenti da tutte le altre piattaforme.

Seguendo un ragionamento logico, se pensiamo che le console old gen, come PS4 e Xbox One non supportano la Hypermotion Technology, risulta praticamente impossibile immaginare di poter rendere compatibili versioni basate su un motore di gioco diverso.

Un’altra cosa ancora da scoprire ufficialmente è quale versione verrà utilizzata su PC. Da quello che sappiamo, sembra molto probabile il fatto che la versione PC di FIFA 23 passi dal motore old gen a quello next gen utilizzato da Playstation 5, Xbox Series X, S e Google Stadia. In questo caso, ci sarà sicuramente un aumento dei requisiti hardware minimi richiesti per la versione PC durante l’installazione del gioco.

FIFA World Cup 2022, i Mondiali su FIFA

Se per molti dettagli, dobbiamo attendere gli annunci ufficiali, per quanto riguarda i Mondiali di calcio abbiamo notizie sicure che provengono proprio dall’azienda produttrice del gioco di simulazione calcistica più giocato al mondo.

Attraverso un comunicato stampa ufficiale, EA ha affermato che: “FIFA ha concesso una nuova estensione a breve termine all’editore esistente EA SPORTS per lanciare il nuovo FIFA 23 entro la fine dell’anno, che per la prima volta includerà le competizioni della Coppa del Mondo FIFA maschile e femminile in un’unica edizione.”  

Con queste dichiarazioni, è praticamente confermato che FIFA 23 includerà le competizioni della Coppa del Mondo FIFA maschile che si svolgerà in Qatar a dicembre 2022, oltre al mondiale di calcio femminile che si svolgerà invece in Australia e Nuova Zelanda nell’estate del 2023.

FIFA 23 sarà quindi il primo gioco targato EA Sports ad avere sia una modalità dedicata ai mondiali di calcio maschili, sia una dedicata a quelli femminili, che si svolgeranno invece in Australia e Nuova Zelanda.

Uno dei dubbi che rimane è come verrà presentato il mondiale nel titolo. Non si sa ancora se le modalità dedicate ai mondiali saranno disponibili sin da subito al rilascio del gioco, oppure se arriveranno in un momento successivo, magari in un DLC apposito. Questa seconda formula era già stata utilizzata con i mondiali di Russia 2018. Il fatto che il mondiale maschile sia a dicembre, quindi tra qualche mese, sembra indirizzarci di più verso la prima ipotesi, molto probabilmente vedremo i Mondiali 2022 direttamente inseriti in alcune modalità del gioco, oppure aggiunti con una patch apposita in seguito.

Tutto sulle licenze di Fifa 23

Le licenze sono uno dei temi più discussi in ogni capitolo di qualsiasi videogioco sportivo che vuole emulare il più possibile le reali partite di calcio. Anche in questo nuovo seguito, ci saranno molti cambiamenti riguardo alle licenze di campionati, club e competizioni europee ed internazionali. In questa sezione vediamo i principali cambiamenti nell’ambito delle licenze sportive.

Licenze di competizioni internazionali ed europee

Le competizioni più importanti della prossima stagione saranno quelle organizzate dalla UEFA e dalla FIFA, e a livello di licenze ci sono delle buonissime notizie.

Come abbiamo visto nelle scorse sezioni, FIFA 23 includerà la Coppa del Mondo FIFA sia maschile che femminile in un’unica edizione, e questo sarà sicuramente un fattore molto interessante da tenere in considerazione per i giocatori.

Anche per quanto riguarda le coppe europee organizzate dalla UEFA ci sono notizie interessanti. Infatti nel prossimo gioco di calcio della EA, saranno presenti ufficialmente la UEFA Champions League, la UEFA Europa League e la UEFA Conference League. Sicuramente, oltre al fatto di trovarle in alcune modalità di gioco come la carriera allenatore e giocatore, vedremo anche nuovi eventi speciali e carte speciali a tema coppe europee su Fifa 23 Ultimate Team.

Licenze della Serie A

Per quanto riguarda le licenze dei campionati più importanti, ci sono molti cambiamenti.

Prima di tutto, ricordiamoci che nel 2021 Electronic Arts ha firmato un contratto pluriennale con la Serie A, che ha reso FIFA il videogioco ufficiale del campionato italiano, permettendo di organizzare alcune iniziative esclusive, come il premio di giocatore del mese che vediamo soprattutto su FUT. Questo accordo durerà ancora nei prossimi anni, e questa serie rimarrà uno dei pochi videogiochi a possedere la licenza ufficiale della Serie A.

C’è però un dettaglio importante da sottolineare, la licenza ufficiale del campionato italiano al momento non include al suo interno i diritti di utilizzare le licenze di tutti i club iscritti ed appartenenti alla Serie A. Questo significa che tutti i club del campionato italiano sono liberi di siglare accordi, anche in esclusiva, con altri partner come ad esempio Konami. Guardando il quadro generale, ogni club potrà decidere se fornire le licenze ufficiali a FIFA o meno, e per questo motivo, sembra molto improbabile che ci siano tutte le licenze delle 20 squadre di Serie A sia in questo capitolo che nei prossimi.

Nella passata stagione sono stati 16 i club con le licenze di Serie A che hanno potuto utilizzare in game lo scudetto e le maglie ufficiali della loro squadra. I rimanenti 5 club nel gioco non possiedono né il logo ufficiale né i kit di gara ufficiali. In FIFA 22, Juventus, Roma, Lazio ed Atalanta non hanno avuto le licenze, dato che hanno dato l’esclusiva ad eFootball (ovvero il nuovo PES). Queste 4 squadre hanno utilizzato divise e stemmi non ufficiali ed hanno utilizzato in game i rispettivi nomi: Piemonte Calcio, Roma FC, Latium e Bergamo Calcio.

Per quanto riguarda FIFA 23, sono 15 i club che le possiedono, la lista delle squadre con licenza è la seguente:

  • Bologna
  • Cremonese
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Inter
  • Juventus
  • Lecce
  • Milan
  • Monza
  • Salernitana
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Spezia
  • Torino
  • Udinese
  • Verona

Sono quindi 4 le squadre a mancare all’appello e sono le seguenti: Atalanta, Lazio, Napoli e Roma. Troveremo l’Atalanta col nome di Bergamo Calcio, la Lazio con nome di Latium, la Roma sarà Roma FC e per quanto riguarda il Napoli, non si sa ancora che nome verrà utilizzato.

Per quanto riguarda il Napoli, siamo a conoscenza del fatto che la società ha siglato un accordo di esclusiva con Konami, quindi a partire dalla stagione calcistica 2022/23, eFootball PES sarà l’unico gioco di simulazione calcistica a includere una riproduzione del Napoli completamente autorizzata.

Per quanto riguarda le due squadre di Milano, ovvero Milan ed Inter, hanno un contratto con Konami ma non in esclusiva. Questo significa che lo stemma di AC Milan ed FC Internazionale, la loro identità, lo stadio, i nomi dei giocatori e i kit di gara rimarranno quelli ufficiali su FIFA 23 ma anche su eFootball. Anche il Monza ha un accordo con Konami non in esclusiva, quindi sarà ufficialmente presente sul gioco di EA Sports.

Le licenze degli altri campionati

Ci sono molte novità per quanto riguarda molti altri campionati, partiamo da alcuni campionati che non saranno presenti sul nuovo titolo. La Liga MX, ovvero la prima divisione del campionato messicano, ha annunciato una partnership esclusiva con Konami e quindi non sarà presente. Un altro campionato che verrà rimosso è la J-League, ovvero la prima divisione del campionato giapponese, perché non ha trovato un accordo con EA Sports.

Per quanto riguarda la Serie B, campionato molto amato dai tifosi italiani, non si hanno delle notizie rassicuranti. Pare che l’accordo di esclusività con Konami sia ancora valido e quindi sembra impossibile vedere di nuovo questo campionato su questo capitolo. Sembra che gli esponenti della Serie B stiano valutando la possibilità di modificare gli accordi con Konami, anche perché eFootball al momento non possiede una modalità carriera e non viene data molta importanza alla Serie B. Con molta probabilità troveremo alcune squadre del campionato cadetto italiano nella sezione “Resto del Mondo” come negli scorsi due anni. Per essere sicuri però, bisogna attendere informazioni ufficiali.

Alcuni rumours parlano della possibilità che vengano inseriti i primi campionati di calcio femminile su FIFA, in particolare sono molto attendibili le voci che parlano di 4 campionati, tra i quali troviamo: la FA Women’s Super League inglese, la Frauen-Bundesliga tedesca, la Division 1 Féminine francese e la NWSL, ovvero la National Women’s Soccer League americana.

Si vocifera anche riguardo a nuovi campionati di calcio maschile sul nuovo capitolo, al momento però, non si conoscono ancora tutti i dettagli e per questo, conviene attendere la presentazione ufficiale con il teaser trailer.

Le licenze delle squadre nazionali

Per quest’anno, in occasione dei mondiali, troveremo le licenze ufficiali di tutte e 32 le nazionali qualificate alla Coppa del Mondo organizzata dalla FIFA. Troveremo quindi nuove nazionali sul gioco che si aggiungeranno a tutte quelle già presenti nelle scorse edizioni, ecco la lista delle nuove squadre aggiunte:

  • Arabia Saudita
  • Camerun
  • Corea del Sud
  • Costa Rica
  • Croazia
  • Ghana
  • Giappone
  • Iran
  • Marocco
  • Qatar
  • Senegal
  • Serbia
  • Svizzera
  • Tunisia
  • Uruguay

Potremo utilizzare queste squadre anche in nuovi eventi e modalità che verranno annunciati prossimamente da EA.

Le novità di FIFA 23

Dopo aver svelato i più grandi dubbi sul nuovo capitolo in uscita, è ora di dare un’occhiata ai nuovi dettagli del gioco vero e proprio. Chiaramente dato che mancano ancora news ufficiali, ci affidiamo alle informazioni fornite da alcuni famosi leakers del web, per cui molte delle informazioni che troveremo in questa sezione sono da prendere con le pinze.

La nuova tecnologia Hypermotion

In questi giorni, stanno circolando con insistenza voci secondo cui sarà presente una nuova versione della tecnologia Hypermotion, motore grafico basato su machine learning e intelligenza artificiale che lo scorso anno è stato utilizzato sulla versione next-gen di FIFA 22. Questa tecnologia ha fatto in modo di riprodurre nel modo più realistico possibile i movimenti delle squadre e dei singoli giocatori durante le azioni sul campo da gioco.

Nello scorso capitolo sono state utilizzate le tute Xsens, che hanno consentito per la prima volta di catturare i movimenti di 22 calciatori professionisti impegnati in fasi di gioco durante le partite di calcio reale. L’enorme volume di dati di altissima qualità raccolti sui movimenti umani reali ha reso possibile analizzare le movenze dei singoli giocatori e delle squadre, in modo da riprodurli nel gioco. Un algoritmo avanzato di machine learning prende spunto da oltre 8,7 milioni di fotogrammi di riprese durante le partite, e permette di generare nuove animazioni in tempo reale creando un realismo organico attraverso una vasta serie di interazioni e animazioni in campo.

La nuova versione, che molto probabilmente si chiamerà Hypermotion 2.0, non dovrebbe più utilizzare le tute Xsens per la raccolta dei dati, ma dovrebbe sfruttare speciali telecamere e riprese effettuate in varie posizioni presenti in vari stadi di tutto il mondo. In questo modo sarà possibile acquisire le informazioni necessarie direttamente durante gli incontri ufficiali, studiando i movimenti dei calciatori reali in partite di calcio reali.

Attraverso i dati ottenuti da questa tecnologia sarà possibile creare un gameplay incredibilmente realistico che simulerà quasi perfettamente tutti i movimenti fatti dai calciatori.

Le nuove possibili modifiche al gameplay e a FUT

Abbiamo visto come ogni seguito di FIFA porti sostanziali modifiche al gameplay anno dopo anno in modo da rendere possibili diverse azioni e stili di gioco. Al momento, non si hanno news ufficiali su queste feature, ma siamo sicuri che nei prossimi giorni EA ci svelerà tutto.

Una delle ipotesi più fondate riguarda la possibilità di effettuare cinque sostituzioni durante qualunque match, adattandosi alla maggior parte dei campionati di calcio. La regola che permette ai club di effettuare fino a cinque cambi, invece dei classici 3, è stata introdotta durante l’emergenza COVID ed è tuttora impiegata in moltissime competizioni.

Questa regola è stata approvata in via definitiva dall’International Board della FIFA, organo deputato alla modifica delle regole del calcio, e per questo motivo, ci aspettiamo di trovarla anche in game dalla prossima stagione in poi.

Puoi trovare tutte le novità su Ultimate Team nel nostro articolo: Fifa 23 Ultimate Team

Un’altra feature interessante riguarderà Ultimate Team, alcuni leakers sembrano aver scoperto che ci sarà un cambiamento per quanto riguarda i ruoli dei giocatori nelle formazioni. A quanto pare le vecchie carte che cambiano il ruolo ai giocatori spariranno e saranno rimpiazzate dalle nuove. Ogni giocatore nel nuovo FIFA avrà un ruolo primario ed uno o più ruoli secondari, le nuove carte permetteranno di passare da un ruolo ad un altro. Molto probabilmente ci si baserà sul ruolo primario del giocatore che potrà essere convertito in altri ruoli in base alla sua posizione in campo.

Sempre per quanto riguarda FUT, ci sarà un cambiamento anche per quanto riguarda il parametro dell’intesa. L’intesa o chemistry è una componente molto importante nelle formazioni di Ultimate Team, dato che si tratta di un valore che modifica pesantemente il modo di giocare della nostra squadra. Maggiore è l’intesa e migliore sarà la resa tattica dei giocatori durante la fase difensiva, quella di costruzione delle azioni e durante gli inserimenti. Attualmente, la chimica è un valore da 0 a 100 che può essere aumentato con giocatori della stessa nazione o campionato ed utilizzando le carte allenatore in base alle leghe e alle nazionalità dei giocatori che abbiamo in formazione.

Una recente fuga di notizie da parte di un famoso leaker, ha rivelato che FIFA 23 potrebbe consentire ai giocatori di qualsiasi campionato o nazionalità di connettersi tra loro. Questo sarà presumibilmente fatto attraverso un sistema a stelle invece che a valori, ogni squadra avrà il potenziale per avere da una fino a tre stelle. Se questa notizia si rivelasse vera, cambierebbe completamente il modo di creare formazioni di Ultimate Team, in quanto i player avrebbero la possibilità di mettere insieme giocatori in modo diverso da come è stato finora.

Per quanto riguarda le modifiche al gameplay sicuramente ci aspettiamo nuovi comandi, skills, esultanze e tattiche per rendere più realistico il nuovo capitolo. Al momento però non si hanno informazioni sulle novità di questo tipo, non ci resta che attendere qualche settimana.

Nuove carte Icons e FUT Heroes

Per gli amanti di FUT sembrano esserci parecchie modifiche innovative, ma un altro dettaglio interessante riguarda le nuove carte Icons ed Eroi FUT che appariranno nella nuova stagione.

Sembra molto probabile che una delle sue Icon sarà Alfredo di Stéfano, giocatore ed allenatore diventato una leggenda del Real Madrid, che probabilmente avrà una carta molto forte di altissimo overall.

Sembra quasi ufficiale che tra le nuove icone troveremo Gabriel Batistuta, formidabile bomber della Fiorentina che ha indossato anche le maglie di Inter e Roma.

A quanto pare troveremo anche la carta Icon di David Villa, un giocatore sottovalutato da molti che però ha svolto una carriera davvero memorabile, sicuramente avrà un valore di tiro davvero molto alto.

Tra le altre possibilità, i leakers sembrano suggerire alcuni nomi davvero interessanti per il nuovo FUT, è possibile che troveremo anche giocatori come Gerd Muller, Zico, Jairzinho e Rudi Voller.

Uno dei dubbi più grandi riguarda la carta Icon di Diego Armando Maradona, dato che ci sono parecchie dispute legali in corso, al momento non si hanno conferme del suo rientro nel roster delle icone.

Per quanto riguarda i nuovi FUT Heroes, ci sono delle novità interessanti. Gli eroi FUT forniscono intesa unica al campionato che è legato al loro specifico momento eroe. Questi giocatori sono campioni ritirati e la loro carta è basata su un momento specifico di una partita importante della loro carriera. La prima cosa che dobbiamo sapere è che per ora, non c’è alcuna conferma ufficiale sul fatto che le carte FUT Heroes di FIFA 22 saranno nel nuovo capitolo, anche se sembra molto probabile. I leakers sembrano aver scovato i nuovi nomi degli eroi FUT che potrebbero aggiungersi a quelli già esistenti, ecco la probabile lista:

  • Claudio Marchisio (Italia)
  • Yaya Tourè (Costa D’Avorio)
  • Peter Crouch (Inghilterra)
  • Lucio (Brasile)
  • Rafa Marquez (Messico)
  • Diego Simeone (Argentina)
  • Dirk Kuyt (Olanda)
  • Capdevila (Spagna)
  • Park Ji Sung (Corea del Sud)
  • Rudi Voller (Germania)
  • John Arne Riise (Norvegia)
  • Diego Forlan (Uruguay)
  • Matthew Le Tissier (Inghilterra)
  • Ricardo Carvalho (Portogallo)
  • Atsuto Uchida (Giappone)
  • Tomas Brolin (Svezia)
  • Saeed Al-Owairan (Arabia Saudita)
  • Jean-Pierre Papin (Francia)
  • Sidney Govou (Francia)
  • Landon Donovan (USA)
  • Juninho (Brasile)

La modalità carriera online di Fifa 23

Nel nuovo capitolo di FIFA, troveremo tutte le modalità che hanno reso famosa la saga di FIFA e anche le nuove aggiunte delle ultime edizioni. In questa sezione vediamo quello che si conosce sulle modalità del nuovo capitolo, in particolare se saranno aggiunte delle modalità nuove.

Uno degli argomenti più discussi in questi giorni è la possibilità di vedere una modalità carriera online che potrebbe essere implementata proprio in questo nuovo FIFA, secondo alcuni leak.

All’inizio di marzo, siamo venuti a conoscenza del fatto che FIFA 23 avrebbe finalmente supportato il cross play nei mesi successivi. Nella prossima edizione, i giocatori di Xbox, PlayStation e PC dovrebbero quindi avere la possibilità di competere l’uno contro l’altro. Da quello che si vocifera, EA SPORTS non sembra essere soddisfatta dell’integrazione cross play e vuole aggiungere qualcosa di nuovo.

Un noto leaker qualche mese fa ha comunicato con un tweet riguardo una grande innovazione in FIFA 23. Quando nei commenti gli è stato chiesto se sarebbe stata la modalità carriera online, l’utente ha risposto con una GIF sospetta. Questo ovviamente non prova niente e di ufficiale non c’è nulla, abbiamo però visto come i leak possono rivelarsi reali in moltissime occasioni.

Abbiamo provato ad immaginare che se esistesse una modalità carriera online, gli allenatori potrebbero dimostrare le loro abilità in leghe private e pubbliche e gestire un calciomercato condiviso. Ci sarebbe quindi un sistema di campionato in cui alcuni club o tutti sarebbero gestiti da un giocatore. Sicuramente sarebbe un’idea davvero molto innovativa e divertente, che permetterebbe anche a gruppi di amici di divertirsi e prendersi cura e rinforzare il loro club per poi affrontarli sul campo. Anche su questo tema però non si hanno ancora conferme, restiamo quindi in attesa di notizie ufficiali.